Tartaruga. Non autoctona, ossia non originaria del luogo, ma importata in qualche cortile dove si adattata fino a conquistarsi la cittadinanza onoraria polceverasca. Quando ha voluto scappare per qualche misterioso motivo la fuga finita non troppo distante. Mangia lattughe e trifoglio e fa notevoli pisciate dove gli capita. D'inverno va in letargo.  TORNA AD ANIMALI