ragno pirata. Femmina che si sta "camalando" le sue uova. Anche dopo la schiusa i piccoli si aggrapperanno sul suo addome finchè saranno autosufficienti. Caccia sulle acque dei torrentelli e degli stagni grazie alla peluria idrorepellente che le permette di galleggiare. In alcune specie caccia pure sott'acqua dopo aver fatto una bolla di riserva d'aria sotto qualche foglia. Si riconosce per la tuta mimetica da marines, vedi il disegno sulle zampette e l'addome punteggiato chiaro. Fa parte delle lycosae e questo esemplare è stato ritrovato su un torrentello sopra Campomorone. TORNA AD ANIMALI