Cigno. Relegato nella simbologia al culto superficiale della bellezza, dell'esteriorità, della vanità in realtà è un uccello che, umanamente diremmo, assai serio. Forma coppie che durano tutta la vita ma in caso di decesso del partner o di infertilità può "rifarsi una famiglia". Si ciba di piante palustri che trova nei fondali. In genere tendono a simpatizzare con l'uomo ma possono vederlo anche come ostile se ritengono che abbia sconfinato nel loro territorio o che sia un pericolo per i piccoli. Questo vive come un principe a villa Serra e il suo fascino e la sua elegante nobiltà non si discute.  TORNA AD ANIMALI